Lìberos

Vietato ai maggiori

Abbiamo pensato questo spazio per i giovani lettori, ma anche per i giovani aspiranti lettori, ma anche per i giovani che ancora non sanno se vogliono essere aspiranti lettori. Insomma, ci basta che tu sia giovane, perché diventare lettore è tutta questione di trovare il libro giusto, e a quello possiamo pensarci insieme.

Cosa posso fare?

Qui puoi proporre agli altri giovani lettori i libri che ti sono piaciuti o chiedere loro dei consigli, partendo magari da un tema che ti interessa, o una canzone che ti piace, una serie TV che segui. Potrai costruire percorsi di lettura per temi, età, generi o qualsiasi cosa che per te sia importante, e condividerli con gli altri.
Inoltre puoi costruire la tua libreria, inserendo i libri che hai letto, e scrivere una recensione, o anche un breve commento.

Posso accedere alle stesse funzioni dei maggiorenni?

No, non tutte. Uno spazio interamente dedicato ai lettori minorenni deve essere innanzitutto uno spazio sicuro: anche se per legge(1) puoi iscriverti liberamente a qualunque social network dai 14 anni in su, noi crediamo che sia necessaria una tutela particolare della privacy, perché tutto ciò che fai, scrivi o condividi non sia mai, in nessun caso, fonte di pericolo per te o per gli altri giovani lettori.

Per questo motivo la tua registrazione è estremamente snella e i dati che raccogliamo e che puoi condividere con gli altri non saranno mai abbastanza personali da poter ricondurre a te. Non sarà possibile, quindi, caricare una foto profilo, chiedere o offrire passaggi per andare agli eventi, né contattare in maniera privata gli altri lettori: tutte le interazioni tra te e gli altri saranno in chiaro, visibili a chiunque e, in questo modo, facilmente verificabili.

Potrebbe sembrare una limitazione, specie rispetto ad altri social network in cui alcune di queste funzioni non sono solo consentite, ma sono alla base del loro funzionamento.
Ma noi non siamo un social network come gli altri. La nostra è una comunità fatta di lettori rispettosi e civili, e il rischio che una sezione dedicata ai soli minorenni possa attrarre persone che coi libri non hanno nulla a che vedere, seppur remoto, esiste, e la tua sicurezza e serenità viene prima di qualunque altra cosa.

Per tutti questi motivi, in fase di registrazione non ti verrà richiesto né un indirizzo email né, tantomeno, un numero di cellulare: per il recupero della password, qualora dovessi dimenticarla, puoi utilizzare una domanda di sicurezza.
Quando compirai 18 anni potrai trasformare il tuo account e avrai accesso a tutte le funzionalità del sito. Nel frattempo, siamo sicuri che condividere la passione per i libri con i tuoi coetanei sarà divertente e stimolante.

(1) Il Regolamento Europeo (GDPR) del 25 maggio 2018 sulla privacy e sul trattamento dei dati personali prevede, all’articolo 8, il divieto di offerta diretta di servizi digitali (quindi l’iscrizione ai social network e ai servizi di messaggistica) ai minori di 16 anni. Gli Stati membri dell’Unione possono, però, abbassare l’età minima, purché non inferiore ai 13 anni. In Italia, l’età minima è stata abbassata a 14 anni. Fra i 13 i 14 anni è necessario il consenso esplicito dei genitori.

Accedi Registrati

Non sei ancora iscritto?


Perché iscriversi a Lìberos?

Per presentarsi. Liberos.it è un social network, quindi uno spazio dove farsi riconoscere come soggetti individuali e interagire con gli altri. Qui, dietro ai nickname, ci sono sempre delle persone.

Per appartenenza. Gli altri social network sono piattaforme globali, non tematiche e non legate a un luogo fisico preciso: chi si iscrive a Facebook non si identifica in Facebook, ma nella propria rete personale di contatti. Nello spazio virtuale di liberos.it si incontra invece una comunità reale di appassionati di libri, radicata in un territorio e coesa da un codice etico. Iscriversi a liberos.it significa riconoscere l'ideale di questa appartenenza.

Perché personalizza le scelte. Avere le statistiche di iscrizione ci rende precisi, perché ci permette di applicare dei filtri allo scambio di informazioni. I dati facoltativi sui nostri gusti e sulla nostra geolocalizzazione ci aiutano a scegliere - in mezzo a tutte gli stimoli disponibili - cosa vogliamo fare e cosa ci interessa davvero sapere.