Lìberos

Libro

La mia Libreria

Devi effettuare l'accesso per visualizzare le tue informazioni utente.

Accedi ora o registrati


E intanto, mentre non c'eri...

Maria Agostina


Don Quisciotte
Questo mese, 26-01-2023
I miei stupidi intenti
Bernardo Zannoni

Una lirica. Animali che vivono nel bosco, in lotta per la sopravvivenza ma tormentati da Dio. Usano piatti e letti e sedie per sedersi, e scr [...]

Maria Agostina


Don Quisciotte
Questo mese, 23-01-2023
I libri si sentono soli
Luigi Contu

È la intima testimonianza, tutta avvolta intorno alla storia della biblioteca di famiglia, di Luigi Contu. I libri più cari e antichi si trova [...]

Michela L.


Huckelberry Finn
Questo mese, 19-01-2023
Benedizione

Della trilogia della pianura questo è il libro che ho preferito maggiormente per storia e personaggi.

Devi effettuare l'accesso per visualizzare le informazioni sulla tua libreria.

Accedi ora o registrati

Devi effettuare l'accesso per inserire questo libro nella tua libreria.

Accedi ora o registrati

Amélie Nothomb

Mercurio

Voto medio della comunità Lìberos
Recensioni (1)
Inserito il 25-01-2013 da pao986
Aggiornato il 25-01-2013 da pao986
Disponibile in 3 librerie
Inserito il 25-01-2013 da pao986
Aggiornato il 25-01-2013 da pao986
Disponibile in 3 librerie

Un'isola. Il capitano e la sua pupilla abitano in un castello da dove sono stati eliminati tutti gli specchi, perché la giovane Hazel non veda il suo viso. È prigioniera? L'infermiera Françoise, chiamata a curare la fanciulla, scopre gli elementi di un mistero. Doppio finale a sorpresa...

Devi effettuare l'accesso per inserire le tue informazioni sulla lettura di questo libro.

Accedi ora o registrati

Modifica date lettura

Inizio lettura

Fine lettura

Recensioni

LukeCiro

E’ possibile far del bene a qualcuno senza fargli del male? Perché è impossibile amare qualcuno senza distruggerlo? La Nothomb approfondisce questo tema offrendoci delle riflessioni preziose tra le righe di pepati botta-e-risposta dei tre fini protagonisti: il decrepito Capitano, la pupilla Hazel e la misandrica Francoise. La simpatia della Nothomb per Stendhal è evidente. Frequenti citazioni ci rimandano al fuoriclasse delle ardenti passioni, particolare certo sufficiente per ottenere il mio favore. Non nascondo una piacevole sensazione di vittoria quando il libro “chiave” del passaggio segreto verso lo specchio si rivela proprio "Il Rosso e il Nero”, tra centinaia di altri tomi disponibili. Non posso essere indulgente con la trama, nemmeno con i due finali abbozzati come uno schizzo. Sono i dialoghi invece che seducono, tessuti ad arte da tre menti superiori. Bocche raffinate, lucide, non prive di una punta di veleno, si misurano sui temi dell’amore e della passione offrendo una chiave di lettura interessante: “l’amore è una malattia che fa diventare cattivi. Quando si ama davvero qualcuno, non ci si può impedire di fargli del male, anche e soprattutto se si vuole la sua felicità”. Altro disimpegno accattivante sul tema della bellezza: sottrarre le cose belle alla massa impedisce che esse diventino volgari. La bellezza ha bisogno di protezione o svilisce; il decadimento di una spiaggia paradisiaca comincia dalla sua scoperta.

Valuta la recensione

Editore: Voland

Lingua: (DATO NON PRESENTE)

Numero di pagine: 122

Formato: (DATO NON PRESENTE)

ISBN-10: 8886586965

ISBN-13: 9788886586962

Data di pubblicazione: 2002

Devi effettuare l'accesso per tracciare questo libro.

Accedi ora o registrati


Chi lo ha letto

Nessun utente ha letto questo libro

Chi lo sta leggendo

Nessun utente sta leggendo questo libro

Devi effettuare l'accesso per visualizzare le informazioni sulla tua libreria.

Accedi ora o registrati

Devi effettuare l'accesso per inserire questo libro nella tua libreria.

Accedi ora o registrati

Amélie Nothomb

Mercurio

Voto medio della comunità Lìberos
Recensioni (1)
Inserito il 25-01-2013 da pao986
Aggiornato il 25-01-2013 da pao986
Disponibile in 3 librerie
Inserito il 25-01-2013 da pao986
Aggiornato il 25-01-2013 da pao986
Disponibile in 3 librerie

Un'isola. Il capitano e la sua pupilla abitano in un castello da dove sono stati eliminati tutti gli specchi, perché la giovane Hazel non veda il suo viso. È prigioniera? L'infermiera Françoise, chiamata a curare la fanciulla, scopre gli elementi di un mistero. Doppio finale a sorpresa...

Devi effettuare l'accesso per inserire le tue informazioni sulla lettura di questo libro.

Accedi ora o registrati

Modifica date lettura

Inizio lettura

Fine lettura

Recensioni

LukeCiro

E’ possibile far del bene a qualcuno senza fargli del male? Perché è impossibile amare qualcuno senza distruggerlo? La Nothomb approfondisce questo tema offrendoci delle riflessioni preziose tra le righe di pepati botta-e-risposta dei tre fini protagonisti: il decrepito Capitano, la pupilla Hazel e la misandrica Francoise. La simpatia della Nothomb per Stendhal è evidente. Frequenti citazioni ci rimandano al fuoriclasse delle ardenti passioni, particolare certo sufficiente per ottenere il mio favore. Non nascondo una piacevole sensazione di vittoria quando il libro “chiave” del passaggio segreto verso lo specchio si rivela proprio "Il Rosso e il Nero”, tra centinaia di altri tomi disponibili. Non posso essere indulgente con la trama, nemmeno con i due finali abbozzati come uno schizzo. Sono i dialoghi invece che seducono, tessuti ad arte da tre menti superiori. Bocche raffinate, lucide, non prive di una punta di veleno, si misurano sui temi dell’amore e della passione offrendo una chiave di lettura interessante: “l’amore è una malattia che fa diventare cattivi. Quando si ama davvero qualcuno, non ci si può impedire di fargli del male, anche e soprattutto se si vuole la sua felicità”. Altro disimpegno accattivante sul tema della bellezza: sottrarre le cose belle alla massa impedisce che esse diventino volgari. La bellezza ha bisogno di protezione o svilisce; il decadimento di una spiaggia paradisiaca comincia dalla sua scoperta.

Valuta la recensione

Éntula 2022

Dicci dove sei e ti diremo cosa succede intorno a te

Liquida 2022