Lìberos

Libro

La mia Libreria

Devi effettuare l'accesso per visualizzare le tue informazioni utente.

Accedi ora o registrati


E intanto, mentre non c'eri...

Michela L.


Huckelberry Finn
Questo mese, 02-02-2023
La mala erba
Antonio Manzini

Un libro che proprio non mi aspettavo da Manzini, forse è per questo che sono rimasta delusa. Non sembra nemmeno scritto da lui, personaggi poc [...]

Maria Agostina


Don Chisciotte
Questo mese, 26-01-2023
I miei stupidi intenti
Bernardo Zannoni

Una lirica. Animali che vivono nel bosco, in lotta per la sopravvivenza ma tormentati da Dio. Usano piatti e letti e sedie per sedersi, e scr [...]

Maria Agostina


Don Chisciotte
Questo mese, 23-01-2023
I libri si sentono soli
Luigi Contu

È la intima testimonianza, tutta avvolta intorno alla storia della biblioteca di famiglia, di Luigi Contu. I libri più cari e antichi si trova [...]

Devi effettuare l'accesso per visualizzare le informazioni sulla tua libreria.

Accedi ora o registrati

Devi effettuare l'accesso per inserire questo libro nella tua libreria.

Accedi ora o registrati

Elena Ferrante

La frantumaglia

Voto medio della comunità Lìberos
Recensioni (0)
Inserito il 28-09-2017 da Luisa
Aggiornato il 28-09-2017 da Luisa
Disponibile in 1 libreria
Inserito il 28-09-2017 da Luisa
Aggiornato il 28-09-2017 da Luisa
Disponibile in 1 libreria

Frantumaglia invites listeners into Elena Ferrante’s workshop. It offers a glimpse into the drawers of her writing desk, those drawers from which emerged her three early stand-alone novels and the four installments of My Brilliant Friend, known in English as the Neapolitan Quartet. Consisting of over twenty years of letters, essays, reflections, and interviews, it is a unique depiction of an author who embodies a consummate passion for writing.
In these pages, Ferrante answers many of her readers’ questions. She addresses her choice to stand aside and let her books live autonomous lives. She discusses her thoughts and concerns as her novels are being adapted into films. She talks about the challenge of finding concise answers to interview questions. She explains the joys and the struggles of writing, the anguish of composing a story only to discover that that story isn’t good enough. She contemplates her relationship with psychoanalysis, with the cities she has lived in, with motherhood, with feminism, and with her childhood as a storehouse for memories, impressions, and fantasies. The result is a vibrant and intimate self-portrait of a writer at work.

Devi effettuare l'accesso per inserire le tue informazioni sulla lettura di questo libro.

Accedi ora o registrati

Modifica date lettura

Inizio lettura

Fine lettura

Editore: e/o

Lingua: (DATO NON PRESENTE)

Numero di pagine: 299

Formato: (DATO NON PRESENTE)

ISBN-10: 8876417699

ISBN-13: 9788876417696

Data di pubblicazione: 2007

Devi effettuare l'accesso per tracciare questo libro.

Accedi ora o registrati


Chi lo ha letto

Nessun utente ha letto questo libro

Chi lo sta leggendo

Nessun utente sta leggendo questo libro

Devi effettuare l'accesso per visualizzare le informazioni sulla tua libreria.

Accedi ora o registrati

Devi effettuare l'accesso per inserire questo libro nella tua libreria.

Accedi ora o registrati

Elena Ferrante

La frantumaglia

Voto medio della comunità Lìberos
Recensioni (0)
Inserito il 28-09-2017 da Luisa
Aggiornato il 28-09-2017 da Luisa
Disponibile in 1 libreria
Inserito il 28-09-2017 da Luisa
Aggiornato il 28-09-2017 da Luisa
Disponibile in 1 libreria

Frantumaglia invites listeners into Elena Ferrante’s workshop. It offers a glimpse into the drawers of her writing desk, those drawers from which emerged her three early stand-alone novels and the four installments of My Brilliant Friend, known in English as the Neapolitan Quartet. Consisting of over twenty years of letters, essays, reflections, and interviews, it is a unique depiction of an author who embodies a consummate passion for writing.
In these pages, Ferrante answers many of her readers’ questions. She addresses her choice to stand aside and let her books live autonomous lives. She discusses her thoughts and concerns as her novels are being adapted into films. She talks about the challenge of finding concise answers to interview questions. She explains the joys and the struggles of writing, the anguish of composing a story only to discover that that story isn’t good enough. She contemplates her relationship with psychoanalysis, with the cities she has lived in, with motherhood, with feminism, and with her childhood as a storehouse for memories, impressions, and fantasies. The result is a vibrant and intimate self-portrait of a writer at work.

Devi effettuare l'accesso per inserire le tue informazioni sulla lettura di questo libro.

Accedi ora o registrati

Modifica date lettura

Inizio lettura

Fine lettura

Éntula 2022

Dicci dove sei e ti diremo cosa succede intorno a te

Liquida 2022